ABA , Abbellimenti , Abbreviazioni

ABA

 

    Schema formale molto diffuso,non solo nell’epoca classica, ma anche nel corso dell’Ottocento la forma ABA avrà un successo anche maggiore. I compositori romantici la utilizzeranno molto spesso per sistemare le loro composizioni brevi, studi, romanze, notturni, brani caratteristici.

     Le lettere vengono ordinatamente usate per identificare le diverse sezioni del brano. Di conseguenza la forma risulta simmetricamente divisa in tre parti, con la prima e l’ultima identiche (può comunque succedere in alcuni casi che la seconda delle due, sia variata ) e la sezione centrale contrastante.

Ulteriori informazioni consulta: forma musicale

 

Abbellimenti

 

   In musica, come nelle arti della figura, un ornamento è qualcosa che viene aggiunto a scopo decorativo al corpo principale dell’opera. Nella musica d’arte le varie note ornamentali sono composte coscientemente e chiaramente indicate nella notazione. Gli ornamenti musicali di impiego più comune sono: l’appoggiatura, l’acciaccatura, il mordente (superiore e inferiore), il gruppetto, e il trilloLe altre tipologie ornamentali che troviamo nei brani sono: il tremolo, l’arpeggio, il glissando, la cadenza, e  la fioritura. Sono simboli che si pongono sopra le note per abbellire il discorso musicale creando passaggi musicali caratteristici. Gli abbellimenti (detti anche ornamenti, fioriture) sono costituiti dall’inserimento nella linea melodica di una o più note la cui funzione non sia strutturale bensì ornamentale e/o espressiva.Sono per lo più indicati mediante note più piccole rispetto a quelle facenti parte di un brano o ponendo dei simboli sopra la nota reale alla quale si appoggiano. L’interpretazione degli abbellimenti presenta difficoltà di comprensione dei simboli, il cui significato può variare in relazione alle varie epoche e ai diversi autori, nonché di ordine estetico, in quanto lasciano sempre all’esecutore un certo margine di discrezionalità.

    Per ulteriori informazioni consulta articoli:  Gli abbellimenti musicali parte 1  e  Gli abbellimenti musicali parte 2

 

Abbreviazioni

 

       Per abbreviazioni si intendono tutti quegli elementi presenti nel testo musicale  con la distinta  funzione di dimostrare  un concetto (o una parola enormemente  lunga) per mezzo di una abbreviazione. Sono simboli o scritture alternative che semplificano la scrittura musicale ordinaria quando essa risulti troppo complessa o manchi di immediatezza. Questo viene fatto al fine di rendere più pulita, intuitiva e scorrevole la lettura del discorso musicale.

  • Abbreviazioni  testuali.
    • accenti: sf sfz fz fp
    • agogica: accel. rall. rit.
    • tecnica strumentale:
      • archi: balz. = balzato, stacc. = staccato, leg. = legato, pont. = ponticello
      • chitarre: w.b. o w/Bar = with bar
    • varie: bc (basso continuo), Fond. (fondamentale), Riv. (rivolto).  

Ecco a seguire una tabella  con alcune fra le abbreviazioni più utilizzato:

 

Per ulteriori informazioni consulta agogica e semiografia musicale,accenti

 

 

 

 

 

Registrati per ottenere contenuti didattici esclusivi e riservati agli iscritti alla NEWSLETTER

close

Iscriviti alla mia mailing list se sei interessato alla mia attività di composizione e al mio blog o ti interessa la didattica per ottenere contenuti esclusivi direttamente nella tua mail

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: