Breve introduzione

 

   La canzone The Sound of Silence di Simon and Garfunkel, datata ai primi anni ’60, è un capolavoro musicale che colpisce sia per la sua melodia coinvolgente che per il significato profondo del testo.

Questa canzone affronta il tema dell’incomprensibilità umana, evidenziato sin dal titolo attraverso un poetico ossimoro: “il suono del silenzio”.

The Sound of Silence è una canzone che cattura l’anima dell’incomunicabilità umana e dell’isolamento che spesso ricorriamo.

Tramite metafore evocative e una melodia coinvolgente, Simon and Garfunkel ci invitano a ragionare sulla nostra incapacità di unire effettivamente con gli altri.

 

Short introduction


The song The Sound of Silence by Simon and Garfunkel, dating back to the early 1960s, is a musical masterpiece that strikes both for its engaging melody and for the profound meaning of the lyrics.

This song addresses the theme of human incomprehensibility, highlighted right from the title through a poetic oxymoron: “the sound of silence”.

The Sound of Silence is a song that captures the soul of the human incommunicability and isolation that we often experience.

Through evocative metaphors and an engaging melody, Simon and Garfunkel invite us to think about our inability to truly unite with others

 

Text

 

Hello darkness, my old friend
I’ve come to talk with you again
Because a vision softly creeping
Left its seeds while I was sleeping
And the vision that was planted in my brain
Still remains
Within the sound of silence

In restless dreams I walked alone
Narrow streets of cobblestone

‘Neath the halo of a street lamp
I turn my collar to the cold and damp
When my eyes were stabbed by the flash of a neon light
That split the night
And touched the sound of silence

And in the naked light I saw
Ten thousand people maybe more
People talking without speaking
People hearing without listening
People writing songs that voices never shared
No one dared
Disturb the sound of silence

“Fools,” said I, “you do not know
Silence like a cancer grows
Hear my words that I might teach you
Take my arms that I might reach you”
But my words like silent raindrops fell
And echoed in the wells of silence

And the people bowed and prayed
To the neon god they made
And the sign flashed out its warning
In the words that it was forming
And the sign said “The words of the prophets are written on the subway walls
And tenement halls
And whispered in the sound of silence”

 

The Sound of Silence traduzione

 

Salve oscurità, mia vecchia amica
sono venuto a parlarti nuovamente
perché una visione che fa dolcemente rabbrividire
ha lasciato i suoi semi mentre dormivo
e la visione che è stata piantata nel mio cervello
ancora persiste
nel suono del silenzio

Nei sogni agitati io camminavo solo
attraverso strade strette e ciottolose

sotto l’alone di un lampione
sollevo il mio colletto al freddo e all’umidità
quando i miei occhi furono colpiti dal flash di una luce al neon
che spaccò la notte
e toccò il suono del silenzio

E nella nuda luce vidi
dieci migliaia di persone forse più
persone che parlavano senza dire niente
persone che sentivano senza ascoltare
persone che scrivevano canzoni che non ne avevano mai condiviso le voci
nessuno osava
disturbare il suono del silenzio

“Stupidi” io dissi, “voi non sapete
il silenzio cresce come un cancro
ascoltate le mie parole che potrei insegnarvi
prendete le mie braccia che potrei raggiungervi
Ma le mie parole caddero in silenzio come gocce di pioggia
e riecheggiarono nelle sorgenti del silenzio

e la gente si inchinò e pregò
al Dio neon che avevano creato.
e l’insegna proiettò il suo avvertimento,
tra le parole che stava formando.
e l’insegna disse “le parole dei profeti sono scritte sui muri delle metropolitane
e sui muri delle case popolari.
E sussurrò nel suono del silenzio”

 

Sheets

 

 

Iscriviti alla mia mailing list se sei interessato alla mia attività di composizione e al mio blog o ti interessa la didattica per ottenere contenuti esclusivi direttamente nella tua mail

Seleziona lista (o più di una):